Home

                                                      

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.
 

BACHECA NEWS OSSERVATORIO

  • Congratulazioni a Ignazio De Francisci quale Procuratore Generale a Bologna  L'Osservatorio esprime sinceri apprezzamenti  alla  commissione incarichi direttivi del Csm  che ha designato all'unanimità :Ignazio De Francisci quale Procuratore Generale a BolognaGiungano le nostre congratulazioni al  neo Procuratore De Francisci. Il Presidente dell'Osservatorio Prof. Claudio BurgioAl Procuratore Ignazio De Francisci è stato Obiettivo Legalità nella IV edizione il Premio , è attualmente avvocato generale a Palermo. In magistratura dal 1977, è stato uno dei più giovani componenti del pool antimafia con Giovanni Falcone e Paolo Borsellino. E' stato anche magistrato della Dda a Palermo e procuratore della Repubblica ad Agrigento. 
    Inviato in data 28 gen 2016, 13:45 da Osservatorio La Franca
  • 29.01.2016 alle ore 17.30-Conferenza Stampa, sull'opera teatrale " Giuseppe La Franca (vittima di mafia) ", Venerdì ventinove gennaio 2016 alle ore 17.30, presso la sede dell'Osservatorio Sviluppo e Legalità Giuseppe La Franca, sita a Partinico in via Enrico Fermi, si terrà la conferenza stampa, per annunciare l'uscita della commedia teatrale Giuseppe La Franca (vittima di mafia), di Francesco Billeci e Francesca Currieri. L'opera contenente una versione in lingua italiana ed una in lingua dialettale, ripercorre per la prima volta, la vita di Giuseppe La Franca, ucciso dalla mafia il 04 gennaio 1997 nelle campagne di Cambuca a Grisì. Alla conferenza, parteciperanno oltre agli autore Billeci/Currieri, il presidente Claudio Burgio ed i componenti dell'Osservatorio Sviluppo e Legalità Giuseppe La Franca, il presidente del Gal Pietro Puccio e il dott Vincenzo ...
    Inviato in data 28 gen 2016, 13:12 da Osservatorio La Franca
  • 2 febbraio 1956 -2016 "sciopero alla rovescia",  Martedì 2 febbraio 2016 alle ore 9:30 presso l'Aula magna dell'istituto NINNI CASSARA' sarà ricordato il 60° anniversario dello  "sciopero alla rovescia Trazzera Vecchia", organizzato da: CGL UIL OSSERVATORIO PER LO SVLUPPO E LA LEGALITA' G.ppe La Franca, Associazione Danilo Dolci Nuovo Fututo e dal Comune di Partinico.
    Inviato in data 28 gen 2016, 13:01 da Osservatorio La Franca
  • XIX anniversario 3 e 4 gennaio 2016 ricorrenza XIX anniversario dell'assassinio di Giuseppe La FrancaDomenica  3 gennaio 2016 alle ore 18:00, presso la Chiesa Madre di Partinico, per la  celebrazione della Santa Messa in suffragio di Giuseppe La  Franca, nella ricorrenza del XIX anniversario della sua barbara uccisione per mano mafiosa. La Celebrazione Eucaristica sarà officiata dall'arciprete Mons Salvatore Salvia.          Alle ore 21.00 presso la Chiesa di Maria Santissima del Rosario in contrada Parrini concerto del Coro Gospel diretto dalla maestra Maria Autovino, dedicato alla memoria di Giuseppe La Franca.             Giorno 4 gennaio in contrada cambuca nei pressi del lago poma, sul luogo dell’omicidio, alla presenza  delle autorità religiose, civili e militari, e della classe 2° E del Liceo Santi Savarino ...
    Inviato in data 13 dic 2015, 18:07 da Osservatorio La Franca
  • X Premio Obiettivo Legalità Il Liceo Santi Savarino, l’Osservatorio Sviluppo e Legalità “ Giuseppe La Franca “ con la collaborazione del Gal Golfo di Castellammare e del Comune di Partinicopresentano il X Premio Obiettivo Legalità SABATO 19 DICEMBRE ORE 10.00AUDITORIUM LICEO SCIENTIFICO SANTI SAVARINOIl Dirigente Scolastico                                                                          Il Presidente dell’OsservatorioProf.ssa Chiara Gibilaro                                                                       Prof. Claudio BurgioIl premio è stato istituito nel 2006 dall’Osservatorio alla memoria di Giuseppe La Franca, che nel 1997, per avere contrapposto i propri valori di uomo e cittadino  libero,  all’ arroganza mafiosa, ha subito la violenza omicida di chi è abituato a far prevalere  la violenza sul senso della legge e del rispetto per gli altri.Il premio nasce dalle indicazioni della società civile ...
    Inviato in data 13 dic 2015, 18:02 da Osservatorio La Franca
Post visualizzati 1 - 5 di 115. Visualizza altro »



                                                
 

 
 
 
 

OSSERVATORIO PER LO SVILUPPO E LA LEGALITÀ
" Giuseppe La franca"
Associazione Onlus


II 5 per mille è la quota IRPEF che puoi destinare al finanziamento delle Onlus, Questa scelta non
ha costi, in quanto trattasi di imposte comunque dovute al fisco e non è alternativa all'8 x 1000
destinato allo Stato o alla Chiesa,
Destina il tuo 5 x 1000 all'Osservatorio per lo Sviluppo e la Legalità "Giuseppe La Franca", scegli,
così, di investire nella cultura del vivere la legalità ed in una nuova cultura dello sviluppo.
Investire nella legalità significa tutelare il territorio, accrescere l'attrattiva per nuovi investimenti e
l'occupazione dei giovani, combattere la criminalità.
Per farlo, devi solo inserire nella tua dichiarazione dei redditi, nell'apposito riquadro, la tua firma ed
  il Cod. Fisc.:97182090825
oppure nella dichiarazione dei redditi mod. 730 e/o mod. unico inserire oltre al codice fiscale anche  il seguente IBAN IT 46 G 0343143651000009505680 CARIGE BANCA TERRASINI.


L’anatema contro la mafia
di
Giovanni Paolo II



 Che sia in questa vostra terra.Concordia: senza morti, senza assassinati,
 senza paure senza minacce, senza vittime.
Che sia concordia! Questa concordia, questa pace a cui aspira ogni popolo ed ogni persona umana, ed ogni famiglia, dopo tanti tempi di sofferenze.
Avete finalmente un diritto a vivere nella pace. I colpevoli che portano sulle loro coscienze tante vittime umane debbono capire che non si permette di uccidere degli innocenti.
 Dio ha detto una volta: Non uccidere. Non può l’uomo, qualsiasi uomo, qualsiasi umana agglomerazione, qualsiasi mafia, non può cambiare e calpestare questo diritto santissimo di Dio.
Questo popolo siciliano è un popolo talmente attaccato alla vita, che dà la vita. Non può sempre vivere sotto la pressione di una civiltà contraria, di una civiltà della morte. Qui ci vuole una civiltà della vita.
 Nel nome di Cristo crocifisso e risorto, di questo Cristo che è Via, Verità e Vita, mi rivolgo ai responsabili: convertitevi! Un giorno verrà il giudizio di Dio!

Giovanni Paolo II
9 maggio 93